BURTON ANNUNCIA NUOVI OBIETTIVI DI SOSTENIBILITÀ

Burton è orgogliosa di annunciare ufficialmente nuovi ambiziosi obiettivi focalizzati sulla sostenibilità, impegnandosi a raggiungerli entro l’anno 2020. I nuovi traguardi rafforzano gli attuali sforzi di Burton per una migliore sostenibilità, e si concentrano su tre categorie principali: prodotto, persone e playground.

“Come snowboarder e come persone che amano la montagna e l’inverno ci interessiamo personalmente al cambiamento climatico” – dice Donna Carpenter, CEO di Burton Snowboards. “Ora più che mai è fondamentale che alziamo la nostra voce e diciamo che il cambiamento climatico è una cosa reale, e che possiamo far qualcosa a riguardo. Qui in Burton produciamo prodotti per stare all’aria aperta più a lungo, così possiamo passare più tempo in montagna e godere i benefici dell’outdoor. Sfortunatamente questo processo ha un costo sull’ambiente, e tocca a noi minimizzare quest’impatto in maniera reale. Ed ecco perchè abbiamo settato degli obiettivi molto aggressivi per il 2020.”

La lista completa degli obiettivi per il 2020 tocca ogni aspetto di Burton. Qui di seguito ci sono solo alcuni highlights:

  • tutti i softgoods di Burton useranno materiali approvati bluesign® al 100%, cotone sostenibile al 100%, poliestere riciclato al 50%, e raggiungeranno una idro-repellenza duratura e libera da PFC al 100%;
  • il 100% delle fabbriche Burton soddisferanno gli standard della Fair Labor Association e raggiungeranno gli standard interni argento o di più alto grado per quanto riguarda sostenibilità, qualità, prestazioni e consegna;
  • grazie all’utilizzo del software Life Cycle Assessment (LCA), ridurremo le emissioni di carbonio del 20% nella produzione di tutti i nostri hardgoods;
  • riduzione sull’impatto ambientale dell’anidride carbonica del 20% nei nostri global headquarters;
  • deviazione del 75% dei rifiuti da discarica presso i nostri global headquarters (siamo al 67%);
  • introduzione di un programma di fine-vita presso i negozianti.

Questi sono solo alcuni tra gli obiettivi per il 2020 che si inseriscono in un quadro di impegni già cospicuo e che Burton ha già portato a termine sul fronte della sostenibilità. Per esempio, ad oggi Burton ha una tra le più alte percentuali di materiali approvati bluesign® al mondo, e il 100% delle tavole Burton sono costruite con resine bio e legname prodotto in maniera responsabile (certificato FSC). Tutte le fabbriche dei prodotti finiti di Burton sono regolarmente ispezionate per soddisfare i più alti standard internazionali dei diritti umani e del lavoro, e l’intera lista delle fabbriche di prodotti finiti per il 2018 è disponibile qui.

Oltre a focalizzarci su un prodotto sostenibile e a rendere più verde la nostra stessa casa, Burton collabora anche con gli altri leader dell’industria del settore per avere un impatto sulle politiche ambientali globali grazie a degli sforzi lobbistici a livello statale e federale. Burton è orgogliosa di essere uno dei donatori più importanti di Protect Our Winters (POW) e si è fatta partner di Ceres BICEP Network per unirsi in una coalizione di brand iconici che stanno alzando la voce sul fatto che le società vogliono una politica sul cambiamento climatico.

“Elementi di rottura col passato e di innovazione da leader nel settore della montagna son sempre stati parte del nostro DNA, e ora stiamo vedendo tutto ciò attraverso le lenti della sostenibilità” – ha detto Donna. “Siamo orgogliosi di quello che abbiamo raggiunto finora, ma sappiamo che si può fare sempre di più, ecco perchè l’intera società sta lavorando tutta insieme per soddisfare i nostri obiettivi per il 2020.”

Per conoscere di più circa gli sforzi di Burton per la sostenibilità e gli obiettivi per il 2020, date un’occhiata al Burton Blog e burton.com/sustaibility.