ISPO PREVIEW 2018 – PEAK PERFORMANCE

PEAK PERFORMANCE ACTIVE A/I 2018

Capi estremamente tecnici, multifunzionali, dalle silhouette essenziali, che mostrano una versatilità d’uso tra vari tipi d’attività sono l’essenza della collezione Active FW18.

La prossima stagione autunno/inverno gioca con l’energia positiva e la spensieratezza, che si traduce in una palette di colori vivaci e stampe divertenti. Colori audaci e sportivi come il giallo e una combinazione insolita di rosa e rosso si mixano a tinte meno accese come petrolio, verde militare e blu navy. Peak Performance ha studiato ogni dettaglio per rendere la collezione il più rispettosa possibile dell’ambiente, utilizzando metodi di colorazione innovativi e materiali riciclati.

“È una collezione colorata, abbiamo incluso sia elementi sportivi che cittadini. Ci siamo divertiti molto nel realizzare la collezione. La giocosità è stato uno dei primi elementi su cui abbiamo lavorato per presentare capi con personalità diversa.”, racconta Maria Bovin, design manager di Peak Performance Active.

Questa stagione l’attenzione è puntata su strati base e strati medi. Lo strato medio Rider è un nuovo progetto realizzato a partire da un tessuto in pile e poliestere morbido, caldo e longevo. Grazie a look giocosi, differenti e originali, chiunque troverà il capo più adatto a sé. La silhouette è aderente al corpo per il massimo comfort in un ambiente attivo.
I due baselayer di Peak Performance coprono tutte le esigenze. I capi della linea Spirit sono realizzati in un tessuto sintetico stretch super morbido, dalle performance elevate e con un look moderno ed elegante ideale anche per il running. I capi della linea Magic sono realizzati invece in misto lana d’alta qualità, con pantaloni aderenti lunghi e corti e top per restare al caldo quando la temperatura cala, con un nuovo e divertente color blocking.

Oggigiorno poter esprimere il proprio stile e personalità è fondamentale quando si acquista dell’activewear. Per questo gli articoli per running e training hanno una silhouette moderna con uno stile cool. Disegnati secondo gli standard più elevati, i capi d’abbigliamento presentano grafiche e stampe utilizzate in modo più audace e garantiscono maggiore sicurezza grazie alle fasce riflettenti argento.

Per l’FW18 Peak Performance introduce un’innovazione assoluta – la giacca Frost Dry Down: un piumino completamente waterproof. “Abbiamo lavorato con una nuovissima tecnica innovativa applicata ai tessuti che permette di aggiungere un laminato alla superficie. Rispetto ai soliti tessuti laminati la novità è rappresentata dall’applicazione a un materiale da riempire con piuma. Questa nuova tecnica rende il piumino waterproof”, spiega Maria Bovin.


PEAK PERFORMANCE SKI A/I 2018

Abbigliamento da sci per avventurieri determinati, dalla vita attiva ma sempre attenti allo stile. Per l’autunno/inverno 2018 Peak Performance Ski propone capi dal gusto contemporaneo, fondendo le linee freeride, pista e deluxe. Sempre in cerca di nuove tecnologie, il brand presenta modelli dal fit eccezionale con la massima attenzione ai dettagli tecnici. Capi da indossare in un contesto di montagna in qualsiasi situazione.

Strizzando l’occhio all’abbigliamento da sci anni ‘50, attualizzando le ispirazioni e incorporandole nell’estetica contemporanea, la silhouette della stagione si presenta più slim. Peak Performance introduce una palette di colori più ampia e versatile, i toni tenui si abbinano a tinte più intense di giallo, rosso, petrolio, rosa vivace e blu mare, permettendo di mixare i capi per creare un’espressione moderna e sportiva.

Due capi icona della stagione sono la giacca e i pantaloni Mystery da uomo e donna e la giacca da uomo Hiro. Key styles per lo sci, queste due giacche si adattano perfettamente anche a un ambiente urbano. “Volevamo creare qualcosa con un stile più cittadino, ma che rimanesse una giacca da sci a tutti gli effetti. Qualcosa di autentico al cento per cento, ideale per il backcountry e il big mountain skiing, con un’estetica però leggermente più urban. Utilizzando i materiali migliori e tenendo sempre a mente il freeride, abbiamo creato la giacca Mystery”, spiega Staffan Thomasson design manager di Peak Performance Ski.

La giacca Hiro ha un design più maturo. Una pince sulla schiena offre libertà di movimento e lascia lo spazio alle protezioni per la schiena. Una giacca interna portabile anche da sola e facilmente apribile grazie a bottoni a pressione. Dettagli e funzionalità sono le parole chiave della collezione Ski e per la stagione autunno/inverno 2018 Peak Performance utilizza le ultime novità ultra tecniche, come il sistema di regolazione BOA sui cappucci e dettagli di sicurezza integrati come i Recco Systems.

Alla ricerca di modi sempre più sostenibili di produrre capi d’abbigliamento, questa stagione la collezione Ski ha fatto un passo ulteriore. Sia la Hiro che la Mystery sono realizzate con la tecnica Solution Dye, un processo di tintura più rispettoso dell’ambiente. Inoltre Peak Performance utilizza sempre più poliestere, fodere e imbottiture di recupero.