ABOVE IT ALL

TESTO E FOTO DI THOMAS MONSORNO DA THE PILL #24
www.thomas-monsorno.com

Esplorare nuove montagne scoprendone territori e sentieri, correndo e camminandoci attraverso; godere di albe e tramonti lontano dalle luci della città; lasciarsi andare al suono del proprio respiro e dei propri passi. Lo speed hiking, interpretazione moderna e dinamica del tradizionale concetto di camminata in montagna, si definisce come escursionismo veloce, dove ritmo e intensità cambiano di continuo. Le opportunità per questo tipo di attività nelle nostre montagne sono davvero tante. Viversi momenti pieni di magia e ammirare il tramonto da una cima sono esperienze che non si dimenticano.

Per questo servizio al calar del sole abbiamo scelto la cima del Corno Bianco (2.313 m), una montagna della Bassa Atesina raggiungibile comodamente da Bolzano. È uno dei luoghi dove si può avere un’immediata rappresentazione visiva della storia geologica delle Dolomiti, con una stupenda vista su Catinaccio e Latemar. Arrivati al Passo Oclini, si sale verso nord su buon sentiero di terreno erboso, poi fra i pini mughi ed infine su roccia non difficile, la Dolomia del Serla, fino alla croce di vetta. Il colore della roccia contrasta con il vicino Corno Nero, di porfido quarzifero, dal tipico aspetto rosso-grigio. Scattate le foto durante la salita, siamo arrivati giusto in tempo per goderci il tramonto da questa montagna unica.

MAMMUT – MTR 201-II LOW

La nuova MTR 201 ha fatto del peso ridotto la sua arma vincente, senza per questo rinunciare a caratteristiche che la rendono un vero “cavallo di razza” del trail running. Peso inferiore ai 290 gr nella misura 8,5 UK, sono dotate di intersuola in IP EVA che garantisce un livello di ammortizzazione ottimale ed un drop caratteristico delle scarpe da “race” di solo 6 mm. La tomaia è rinforzata nella parte anteriore da un puntale e dal sistema D3O Strobel che protegge tutto l’avampiede da rocce, sassi accuminati e rami. Ottimo il supporto, che abbinato ad una buona flessibilità della suola rendono la rullata estremamente fluida in ogni condizione assicurando ai vostri piedi centinaia di chilometri al riparo da storte e slogature. Suola ed intersuola si combinano molto bene, assicurando un’ottima spinta anche su terreni morbidi e sdrucciolevoli. I traversi, che spesso mettono in difficoltà molti modelli, con la Mammut MTR hanno terminato la loro corsa; la scarpa si dimostra eccezionale, con un’ottima rigidità torsionale e stabilità di tutto il piede. Infine la diversa densità della suola permette di trovare il giusto grip in ogni situazione. L’allacciatura, grazie all’Advanced MTR Speed Lace System, è sempre estremamente efficiente e rapida, a vantaggio del giusto comfort e serraggio anche in discesa e ad alte velocità.

SALEWA – MULTI TRACK

Sebbene Salewa non voglia definire le proprie calzature come specifiche per il trail, la Multi Track è una scarpa dalle caratteristiche decisamente “running”, in cui cambi rapidi di direzione, appoggi leggeri ma sicuri e velocità alte, sia in discesa che in salita, dimostrano una calzatura versatile e vincente. L’azienda stessa la definisce come una scarpa ideale per speed hiking, mountain training o altri sport di montagna ad alto numero di ottani. In quest’ottica, la Multi Track si rivela un perfetto mezzo multi sport, ideale per praticare l’escursionismo, il running e la mountain bike, grazie anche al grip estremamente efficiente della suola Michelin. Varietà di terreno e consistenza delle superfici calpestate non hanno segreti. Ci si trova perfettamente a proprio agio su terreni difficili e sconnessi quali roccia, fango o erba. La Multi Track offre la stabilità di uno scarpone da escursionismo, l’ammortizzazione di una scarpa da running e la compatibilità al pedale di una MTB, grazie agli speciali tasselli sotto la suola. La tomaia è leggera e minimalista con intersuola ammortizzante e inserti in TPU iniettato. Beneficia inoltre dello speciale 3F Total System, che garantisce supporto anatomico, flessibilità e una rassicurante calzata senza vesciche.

LA SPORTIVA – AKIRA

Se le lunghe distanze vi affascinano, allora Akira può davvero essere la vostra scelta definitiva. La grande esperienza de La Sportiva nel mondo del trail running, frutto di anni di studi e test sul campo, hanno reso i modelli dell’azienda italiana tra i più ricercati e apprezzati al mondo e Akira non ha assolutamente bisogno di presentazioni. Per chi non la conoscesse ancora, si tratta di un modello perfetto per il trail running, grazie ad una buona struttura costruttiva che la rendono protettiva ed avvolgente. Gli atleti di punta la utilizzano per competizioni estenuanti. La tomaia è particolarmente avvolgente, confortevole e traspirante grazie ad una innovativa costruzione a 3 strati (all’interno AirMesh Ultra-Comfort con applicazione in microfibra termoadesiva in TPU MicroLite Skeleton. All’esterno Engineered Mesh traspirante con innesti Flex-Guard in microfibra) e riesce a rendere ogni passo sicuro, senza per questo mettere da parte il comfort che, anzi, è indubbiamente uno dei suoi must. L’abbinamento dell’intersuola in EVA iniettata e della suola, grazie all’esclusivo sistema Trail Rocker, favorisce l’appoggio naturale “tacco esterno-punta interna” del piede durante la corsa. La suola, sviluppata direttamente dai laboratori La Sportiva, è costituita da una mescola aderente, la Frixion XT, che garantiscono un ottimo grip in ogni condizione.

SCARPA – NEUTRON

Scarpa assolutamente votata alla performance. Con le Neutron ai piedi si può solo andare forte. Salita, discesa, non importa, basta spingere a fondo sull’accelleratore e la Neutron si dimostrerà fedele compagna. Estremamente agile, risulta essere molto reattiva su ogni terreno di gara. Il cronometro è il suo ring e gare di sky running sono le condizioni in cui si esprime al meglio. Si tratta di una scarpa piuttosto minimale, con peso sotto i 300 grammi e misure contenute. Quasi una seconda calza che assicura comunque un buon sostegno di tutto il piede, anche sui terreni più disagiati, e un buon ammortizzamento. La suola Vibram in mescola Megagrip assicura appoggi e grip perfetti in qualsiasi situazione di terreno, sia asciutto che bagnato, mentre le scanalature differenziate nella parte anteriore dell’intersuola permettono un’ottima rullata e migliorano la fase di spinta finale.